PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spazi aperti sconfinati

Non abbiamo mai gli occhi pesti
teniamo sempre i nervi a posto
anche se non è proprio scontato
dobbiamo farcela ad ogni costo.

Hei, mi piace questo tuo sorriso
che t'incorona tutta lì nel viso.
Non siamo per caso in questo treno
e il nostro cielo è davvero più sereno.

Abbiamo dei pensieri così importanti
che non ci spaventa essere distanti
o spostarci sempre più lontano
mentre stringo forte la tua mano.

Il futuro è incollato al finestrino
un canto scanzonato di bambino
attraversa spazi aperti sconfinati
tutti i confini di fatto cancellati.

Non vogliamo il biglietto per tornare
noi che abbiamo imparato ad amare.
Questo treno ci porta alla fermata
quando la notte buia è già passata.

Le nostre anime non saran perfette
ma la vita ci deve quanto promette
Scendiamo a respirare aria nuova
ci sentiamo di affrontare ogni prova.

Sappiamo bene di essere arrivati
dove posssiamo usare voci e mani
e suoni nuovi di strumenti ritrovati
per avere migliore questo domani.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/11/2012 16:31
    Quartine incantevoli in musicalità e contenuto. Bravissimo!

3 commenti:

  • augusta il 22/11/2012 08:13
    mio bellissimo stagista... scendiamo a respirare aria nuova mi piace... 1 beso
  • loretta margherita citarei il 22/11/2012 04:46
    una positiva visione, piaciuta
  • Alessandro il 21/11/2012 23:36
    Chi ama non ha bisogno di un biglietto di ritorno. Una bella visione.