PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sur le pont d'Avignon

Il messaggero che vuole
fare parte del messaggio
ha una penosa speranza
d'amore nata da parole
che non aggiungono
significato.

Così mi sembrano
quei ritorni di acque
sotto i ponti rotti
celebrati da diavoli
ma anche da qualche
santo.
"Sur le pont d'Avignon
La patience est impossible".

Costruire è opera sottile
di architetti invisibili
ma di fronte
all'impossibile
si edifica fino a metà
più o meno.

E sulla riva una fanciulla
minuta con i capelli biondi
a caschetto porta a passeggio
un cane grosso, muscoloso
nero come la notte dei guadi
impossibili.
Con un sorriso ricorda che forse
appena più in là un ponte è stato
già costruito.

"Sur le pont d'Avignon
L'on y danse, l'on y danse...".

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/11/2012 16:52
    Bravura eccelsa al la quale lo Magno s'inchina.

    P. S. In questo Magno, centurione o altro non c'è nessuna vanità, ma il solo modo di esprimere al meglio i miei commenti per chi li merita.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/11/2012 09:50
    TANTO SOPRAFFINO (SENNO) IN QUESTO TUO ORIGINALE VERSEGGIO... IL MIO ELOGIO ROBERTO

1 commenti:

  • Alessandro il 24/11/2012 17:31
    Sottili metafore, un filo di ermetismo, affresco di un paesaggio fuori dal tempo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0