accedi   |   crea nuovo account

Immenso era il mio volerti bene

adesso che sei tu
a dirmi che mi ami
sono io che non ti amo più.

Disillusa, con amarezza
ricordo il tuo disinteresse,
lo sberleffo al mio amore
vedendomi di te innamorata.

Ora che anche tu soffri
ti lascio sbattere la testa
sul muro della totale
mia indifferenza.

Mi diverte cucinarti a fuoco lento,
darti il supplizio di Tantalo
nel ritirarmi quando t'avvicini.

Ti ho perdonato, ma ti ripago
con la stessa tua moneta.
per farti capire tutto il mio dolore
d'allora...

E chissà? Forse di un'altra donna
non disprezzando più l'amore
lo cosidererai prezioso.

Era immenso il mio volerti bene...
una piccola fortuna
che tu con leggerezza
hai dilapidato e perso.

 

4
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/11/2012 17:03
    SINCERITA'... SOLO QUESTO EVINCO DA TE...
    ALLA COCCIANTE... PER DIRTI FANTASTICA... IL MIO ELOGIO LORY...

  • Antonio Gariboli il 26/11/2012 16:58
    Incantevole nei versi, un po' amara e cattivella nel contenuto, ammiro e comprendo quanto si cela tra le righe. Bisogna viverle certe cose per capirle.
    Complimenti Loretta come sempre sei stata grande.

4 commenti:

  • Anonimo il 26/11/2012 19:24
    Bè, come si dice, chi la fa l'aspetti!
    Amica mia fai bene a cuocerlo a fuoco lento, poi quand'è ben cotto, dimmelo che lo diamo da mangiare ai cinghiali!
  • Anonimo il 26/11/2012 19:10
    pan per focaccia... a parte gli scherzi... il dolore trapela tra questi versi, ora la sfferenza è la sua ciò che fai torna... non c'è via di scampo... molto bella lor sei grande...
    ti abbraccio con affetto
  • Alessandro il 26/11/2012 18:32
    Una sofferenza inflitta che poi ritorna indietro, ora è lui a disperare. Ciò che hai fatto ti colpirà come un boomerang. Amaramente bella.
  • Anonimo il 26/11/2012 17:20
    Tanti anni fa, mi era capitata la stessa cosa. Mi viene in mente una mia vecchia poesia... te la invio solo un pezzetto: diceva:
    "...
    Quando si avverano, con il tempo,
    perde di significato
    e non ha nessun valore, nessun sapore.

    Perchè dopo la grande sofferenza

    arriva l'indifferenza
    e poi... nessun rimpianto"

    Si perdona ma non si dimentica... Ma mi raccomando, non cucinarlo troppo fino a farlo seccare!
    Molto bella, mitica Lor!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0