PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Crash

Umiliata e ferita
quindi non rispettata.
raccatta i suoi cocci,
e tra un buongiorno
e una buonasera
rincomincia a vivere,
con il cuore colmo
di un sentimento
che non può descrivere,
non può dire
non può confessare
perché ha promesso.
Apre quella porta e
spera di trovare
la via giusta.

 

3
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Maurizio Cortese il 27/11/2012 19:30
    Inno alla capacità dell'animo umano di riprendere sempre la strada iniziata, senza rassegnazione.
  • Rocco Michele LETTINI il 27/11/2012 18:46
    Ricominciare a vivere aprendo la porta della speranza per incamminarsi sul viale del sereno...
    LODEVOLE FORGIATO GRAZIA... LA MIA LODE E IL MIO

3 commenti:

  • Ferdinando Gallasso il 11/12/2012 07:45
    Complimenti a te per essere risucita a scrivere e tradurre in versi questo tuo sentimento
  • Anonimo il 28/11/2012 13:29
    titolo tragico, poesia tristissima ad evidenziare un momento difficile della tua vita... umiliata e ferita nell'anima, nulla di più brutto, peggio ancor del dolore fisico...
  • Alessandro il 27/11/2012 18:37
    Restano solo i cocci di una relazione che in realtà era sfruttamento. Bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0