username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

J'accuse Bush Senior

Forse si avvererà
il giorno
di pace universale
senza il sogno
di offuscare
il pianeta
in polvere fungosa
tra l'acerbo odore
di radiazioni.
Adesso solo immagini
di scenari familiari
di corde tese alla gola
o di gioielli
ammanettati
tra i denti potenti;
notizie di morti
dimenticati
perfino dal quarto potere
immenso schermo corrotto
tra le loro stesse fandonie
pubblicizzando
discorsi politici d'economia
in tasca
derubati anche a chi dorme
sulle panchine
fredde di notte.
Fumano dollari
per estrazioni preziose
(nell'aria
e tra le limpide vene
dei boschi puliti
esiste lo scorrere
del destino
sul fondo cadaverico
senza batterne frase,
parole, immagine)!
Che nessuno sappia!
Per carità!
L'uomo vivente
tra natura miracolosa
respira davanti
alla sua morte sfigurata,
sul picco di un cratere
diamantesco.
Con un senso di schifo
andrei a schiaffeggiare
con manette
di metallo rovente
la sua faccia
vecchia, cruda,

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Fiscanto. il 20/10/2009 14:43
    bello
  • Gloria D'Alessandro il 30/10/2007 22:30
    Ragà... il figliolo... è un gran pezzo di... il papà del figliolo vuole accaparrarsi la ricchezza che si trova in un sottosuolo di una regione povera (non mi ricordo esattamente in che punto preciso del SudameriKa), compromettendo l'ecosistema. Nessun telegiornale ne parla, nessuna radio, nessuna informazione. Risale a non più tardi di qualche mese fa. Il figliolo bombarda, il padre scava diamanti sotto il letto di uno dei fiumi più lunghi e PURI del mondo. Salutoni.
  • Michelangelo Cervellera il 30/10/2007 22:29
    Sono contento che il bushino sia tanto amato!
  • Michelangelo Cervellera il 30/10/2007 22:19
    Hai ragione Lisa!
    Il figliolo?
  • Michelangelo Cervellera il 30/10/2007 22:00
    Semplicemente splendida. Se molto ma molto brava anche a trattare argomenti difficili con signorilità. Quando la pubblicheranno sarei felice se leggessi la mia " un dono non gradito". Complimenti. Michelangelo
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/10/2007 10:14
    Argomento molto impegnativo ben trattato.
  • Ivan Bui il 26/09/2007 09:15
    L'avevo già letta e commentata, in altra vita, sono passato a rileggerla, troppo bella, per andarsene in silenzio. Davvero brava.
  • Ivan Benassi il 13/08/2007 00:12
    È la prima volta che ti leggo, poesia stupenda, veramente. Bravissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0