PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza colpo ferire

Ah che momentaccio per l'anima mia
non sa che far
e non posso far magia
e devo essere sincero
questa voce mi da un dolor maligno
un pensier d'afflizzion si grande.
Come posso far per uscirmene fora dallo capitato?
Senza lasciar ferite e sofferenze:
non ho speranza alcuna.
Ogne pensier che vienemi alla mente
a nulla serve
se non a dar la sofferenza.
Come è possibil Signor Mio?
Tu che stai sempre allo mio fianco
lasciarmi in questo momentaccio.
Non ho che di virtute l'essere sincero
ma questo costerà ad un'Anima Bella come una stella
il mal che fece Amor e ancor farà
di chi si perde nello Suo sogno.
A me spetta dunque spaccar quel Core
e far di quello sogno la sua fine.
Deh a me toccasse tutto questo
saria dell'omini lo più contento
e in verdade daria lo vrazzo destro
per non esser colui che aspetta questo.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/11/2012 19:06
    L'ESSERE SINCERO NON BASTA... A CHI UN CORE NON HA...
    TOCCANTE SEQUELA DI UN AMORE NON DONATO MELANCONICAMENTE COSTRUTTA... IL MIO ELOGIO FRANCO

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 27/11/2012 19:21
    anche questa m'è piaciuta, bello e originale questo tuo stile fra il classico e il moderno
  • rescaldani franco il 27/11/2012 18:43
    "Piangete, amanti poi chè piange Amore."
  • Alessandro il 27/11/2012 18:42
    Dal sapore antico, un lamento di invocazioni e preghiere per far cessare una passione amorosa non ricambiata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0