PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al rogo

Sta morendo arsa
la mia vile
anima muta.
Disperdete pure
le mie ceneri
nell'abisso della
mia insicurezza.

 

5
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 12/11/2013 02:27
    già viltà che cambia orizzonti e prospettive sempre concisa e precisa nel descrive tutto tra poche righe
  • Rocco Michele LETTINI il 29/11/2012 06:05
    UN EFFUSO DI TRISTEZZA CHE PORTA L'AUTORE A CONSIDERAZIONI DELETERIE IN UN'ANIMA BRUCIATA NELL'INDIFERENZA... ACUTO PESSIMISMO FORGIATO MESTAMENTE...
  • Alessandro il 28/11/2012 22:52
    Un rogo dal sapore masochistico, l'anima stremata anela alla più totale dissoluzione, allo spargimento dei suoi resti nella gola di un abisso dai confini infiniti. Atrocemente sentita.

3 commenti:

  • stella luce il 30/11/2012 07:32
    la viltà rende tutto così tremendamente difficile... adoro questi tuoi versi
  • augusta il 29/11/2012 08:12
    direi ottima il mio plauso...
  • loretta margherita citarei il 29/11/2012 05:07
    particolare molto origionale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0