accedi   |   crea nuovo account

Fra due mari

Cappa di fumo
oltre al volo dei gabbiani
ingoia anche il cielo
di un blu che non si vede

lo stesso di un mare ormai sporcato
da cui non mangeremo più
in pasto a nostra volta a un mostro grigio
che ingannandoci ci ruberà il futuro.

Terra felice ma malata
isola unica che rimarrà isolata.

 

7
7 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 18/12/2012 14:56
    Stilisticamente perfetta ed incornicia un contenuto saggio davvero!
  • Raffaele Arena il 30/11/2012 22:00
    Felice nella scelta lessicale tutto il componimento, di un'attualità inquietante. Forse uno spiraglio di speranza c'è. In contrapposizione alla tua bellissima chiusa:

    Terra felice ma malata
    isola unica che rimarrà isolata.

    mantenere il coraggio della ricerca, del vedere oltre il limite, anche se difficile riuscirci.
  • Rocco Michele LETTINI il 30/11/2012 05:25
    UN GRIDO VOLUTAMENTE LANCIATO DI UN VIVERE MINATO DA MOSTRI DE LO MALE QUOTIDIANO... FORTE NELLA SUA INTERPRETAZIONE... IL MIO ELOGIO ANTONIO...

7 commenti:

  • silvia leuzzi il 20/12/2012 23:11
    Un grido tarantino, un grido da cantore non giullare. Un grido umano pieno di sano sdegno verso uno scempio perpetrato ai danni di una natura di cui l'uomo è parte integrante. Bella Antò
  • Gianni Spadavecchia il 03/12/2012 16:31
    Piaciuta la chiusa, bella poesia comunque!
  • Anonimo il 30/11/2012 10:27
    Hai ragione condivido il tuo pensiero Antonio... da far riflettere.
    Bravo.
  • stella luce il 30/11/2012 07:20
    versi di dolore per la sola terra che abbiamo e che maltrattiamo... ma credo che ci ami e sono certa che l'uomo futuro (almeno spero) saprà fermare questa rovina
  • Anonimo il 30/11/2012 04:33
    Forse per quei due mari che citi mi hai fatto pensare a Taranto e alla tragedia umana dell'Ilva, il mostro grigio che divide tra lavoro e salute. Incongruenze di certe scelte politiche. Versi nello stesso tempo delicati e forti, di denuncia dolorosamente pacata.
  • loretta margherita citarei il 30/11/2012 04:31
    un profondo concetto, un'amara riflessione, bella e profonda poesia ciao antonio, sempre bravo
  • Alessandro il 30/11/2012 01:36
    Lamento di una terra affamata, umiliata. Piaciutissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0