PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frammenti

Frammenti di pietra
scorgo ad ogni mia impronta,
ove lenta e timorosa
solca terra di lutto.

Mi chino,
resto immobile per un istante - poi
grido al silenzio.

Tra le mani un solo frammento,
eppur m'appar di sentire ancora il calore
per il furioso colpo del cuore.

Intorno,
non v'è nulla che s' agiti al vento -
non v'è foglia,
ne un colore.

Volgo l'ultimo sguardo a questa rovina,
prima di dileguarmi
piangendo il mio dolore.

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 11/02/2015 15:46
    Un serto floreale per questa tua eccezionale.
  • Rocco Michele LETTINI il 01/12/2012 19:23
    "Volgo l'ultimo sguardo a questa rovina,
    prima di dileguarmi
    piangendo il mio dolore"...
    UNA TERZINA DI CHIUSA... SINTESI APOSTROFALE DI UN TOCCANTE VERSEGGIO NE L'INTENSITA' DEL SENTIMENTO... IL MIO ELOGIO...

2 commenti:

  • Antonio Gariboli il 01/12/2012 21:58
    Molto malinconica ma bella.
    Mi complimento per il bel verseggio.
  • Alessandro il 01/12/2012 15:11
    Rovistare tra le rovine, raccogliendo frammenti, prima di cedere alla disperazione. Malinconicamente sentita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0