accedi   |   crea nuovo account

Noi chi siamo?

Chi noi siam
che lodar
e biasimar l'altro
possiam?
Polvere plasmata
da Chi tanta grazia
ci ha voluto
dar!
Ma mai lo diritto
de lo prossimo
giudicar.

 

6
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 05/12/2012 18:04
    Poesia dal contenuto condivisibile: non bisogna mai giudicare, tutti possono sbagliare.
  • Rocco Michele LETTINI il 05/12/2012 17:14
    Sempre sagge riflessioni Don... IL MIO ELOGIO...
  • giuseppe gianpaolo casarini il 05/12/2012 16:08
    Ben espressa la nostra nullità, la nostra pochezza.. il voler vedere la pagliuzza nell'occhio altrui.. dimentichi di quella trave! Come pure quel voler incensar..( a che pro??... favori.. vantaggi..??) la nullità altrui ed elevarla...
    Bravo il Poeta Don nel porgere in versi parole e momenti di riflessione!
  • Anonimo il 05/12/2012 14:59
    Una riflessione opportuna, specie di questi tempi. Il tipo di linguaggio utilizzato determina quasi maggiore solennità all'espressività dei versi ed il tutto, infin, aggrada.

7 commenti:

  • Anonimo il 08/12/2012 16:00
    nessun può giudicare un altro... bravo Don
  • stella luce il 06/12/2012 11:35
    arte del non giudicare che a tanti manca... bei versi
  • Francesca La Torre il 06/12/2012 06:17
    Non ti si puo' certo contraddire, sembrano una cosa ovvia, ma tu l'hai messa per iscritto e purtroppo solo persone molto sensibili possono comprendere e mettere in atto il tuo pensiero. Piaciuta.
  • denny red. il 06/12/2012 00:07
    Ci vorrebbe un mare.. Don, e così si saprebbe chi siam e non siam.. Bravo Ottima!!

  • Anonimo il 05/12/2012 18:05
    Caro don, io son io e tu sei tu, ma certo nessuno ha il diritto di giudicare l'altro, visto che nessuno dei due è stato stabilito come giudice; se mai come fratello, maggiore o minore che sia.
    Ovviamente, il tu e l'io sono intesi come singolare universale.
    Bravissimo don!
  • Anonimo il 05/12/2012 17:34
    Una riflessione che condivido. Chi siamo noi per giudicare?
    "Non giudicate e non sarete giudicati>> disse Gesù.
  • Alessandro il 05/12/2012 17:28
    Chi siamo noi per giudicare? Una domanda che molti, credenti e non credenti, farebbero meglio a porsi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0