PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dove è il Natale!

Dove è il Natale?
Io lo chiederei ai potenti
ai politici Fetenti,
a coloro che guidano il paese
ma non pagano le spese.
Facile farci fare sacrifici,
tanto a voi ne traete
solo benefici.

Dove è il Natale?
Io lo chiederei ai potenti
ai politici Fetenti
a coloro che rubano ai poveri
e con i nostri soldi fanno i signori.
Voi avete spento sogni e speranze
Aumentando le Vostre finanze.

Dove è il Natale?
Io lo chiederei ai potenti
ai politici Fetenti
a coloro che dell'Italia
non conoscono la storia
e parlando da ignoranti
ne infangano la memoria.

Dove è il Natale?
Io lo chiederei ai potenti
ai politici Fetenti
a coloro che a breve
ci tasseranno anche i respiri
succhiandoci il sangue come vampiri.
Facendosi le leggi alla loro maniera
si evitano la galera.

Dove è il Natale?
Io lo chiedo ai potenti
ai politici Fetenti
a coloro che ci hanno
spento la magia
perchè il futuro ci hanno portato via.
I vitalizi prendono senza vergogna
Mentre io li manderei alla gogna!


Ecco il Natale
dove era finito...
nelle tasche di ogni Partito...

 

3
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 14/12/2012 02:52
    Fortunatamente, nonostante la tua poesia denuncia sia assolutamente veritiera, bene che questo tipo di Natale consumistico e poco spirituale se lo tengano i potenti cui tu fai riferimento. Per quanto riguarda poveri noi mortali, il Natale c'e' e come, e per me è la parte spirituale, intimistica, il ritrovarsi anche per un momento con le persone che si ama, anche se non cui è possibile comprare un regalo, ma almeno scambiarsi un bacio e un abbraccio. Sacrosanta poesia denuncia, torno a ripetermi, la tua. Ben scritta anche con la ridondanza e il cambio finale in ogni strofa. Solo per l'ultima avrei usato è anzichè era, anche perchè continuano a succhiarci denaro senza aver più la bussola.
  • Don Pompeo Mongiello il 07/12/2012 13:54
    Rabbia espressa lodevolmente in ogni verso. Complimenti!
  • Auro Lezzi il 06/12/2012 07:12
    In ogni caso del Natale non restano che le ultime immagini commerciali.. Presto spariranno pure quelle per causa di forza maggiore...
  • Rocco Michele LETTINI il 06/12/2012 05:55
    Dov'è il Natale?
    nella tasca di ogni Partito...
    che lascian al popolo un tavolo non imbandito...

    IL MIO ELOGIO LAURA PER QUESTO GRIDO DI VERITA' ACUTAMENTE LASCIATO NE L'ARIA MALSANA...

7 commenti:

  • Anonimo il 22/12/2012 08:55
    poesia di ottima fattura... complimenti!!!... però io avrei scritto "Dov'è" ... poi vedi te... baci!
  • Ugo Mastrogiovanni il 13/12/2012 16:23
    Un simpatico trattatello, elaborato con cura e ricercatezza, ben rimato e intonato, valido e significativo, che bisognerebbe inviare come cartolina di auguri a tutti i soggetti menzionati nei versi.
  • Francesca La Torre il 10/12/2012 11:04
    Bravissima e bellissima l'esposizione, pienamente d'accordo per il contenuto.
  • Gianni Spadavecchia il 08/12/2012 08:02
    Amaro pezzo di verità.. Buon Natale, nel tuo cuore rimarrà sempre grande e magico mi auguro.
  • Anonimo il 07/12/2012 14:33
    sfido chiunque a darti torto... un urlo contro lo sfascio del nostro paese, costruito con il sudore dei nostri padri e rovinato da coloro che hai nominato (mi fa schifo anche solo dire chi sono!!!)... grazie per quest'opera
  • Antonio Garganese il 06/12/2012 06:16
    Dalle mie parti si dice. "Chi sparte ha la miglior parte", chi fa le divisioni, riserva il meglio per sé. Comprensibile il tuo sfogo, ma la nitidezza morale di chi combatte ogni giorno loro non l'avranno mai. Magra consolazione? Forse no.
  • Alessandro il 05/12/2012 23:32
    Aspra, polemica, realistica. Un periodo festivo che suona più come il requiem della legalità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0