PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Pascoli

Giannino
a vider lo soma,
da una bea cavallina
su lo calesse portato
senza più spiro
de lo padre fuit;
e le tragedie
essendo solo a lo inizio
forgiarono in lui
l'Omo e lo Poeta
eccelso.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 07/12/2012 18:01
    EH SI' IL PATITO E I DISPIACERI RENDONO MATURI E POETI... GRANDE CONSIDERAZIONE DON...

3 commenti:

  • Alessandro il 07/12/2012 21:21
    Lode a uno degli autori da me venerati.
  • loretta margherita citarei il 07/12/2012 19:32
    bella questa poesia sul pascoli, bravo don
  • Anonimo il 07/12/2012 19:22
    bella quella poesia e tu Don bravo con questa... lirica a ricordarla... bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0