accedi   |   crea nuovo account

Guardando il mare dall'alto di un colle

Sottile striscia
il serpente
sibilando
tra cosce antiche
di voglie sorde.
Solo scie di luce
sensazioni azzurrine
miscelate ai gialli,
sfacciati sguardi
di melodiosi nulla.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/12/2012 15:26
    accidenti che mare erotico!... ma dove si trova?

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 10/12/2012 18:48
    Mi piace molto il titolo di questa poesia! Bello anche il contenuto.
  • silvia leuzzi il 08/12/2012 16:09
    ahahah nella mia mente Fri...è l'immensità del mare che mi mette addosso un tal benessere che l'unica similitudine è l'eros

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0