PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Riccioli di nuvole

Son riccioli di nuvole
che addensano il mio cielo, sono pensieri scuri
che pesano nel cuore, il vento li allontana
ma loro poi ritornano, facendo capolino fra le nuvole.
Vorrei poter gioire in questa vita mia,
ma c'è sempre in agguato la cattiveria umana
che non si ferma mai, neanche ora, che è Natale.

 

7
8 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/12/2012 21:43
    Riccioli di nuvole? Questa poesia è un agglomerato di nembi e cumuli che fanno solo presagire un gran temporale... il temporale della cattiveria che non si ferma neanche a Natale.
    In effetti è vero, Annarita, a Natale sembra che si fermi, ma non è così. Già perché la bontà a tutti i costi è solo una finzione che, secondo me, fa incazzare ancor più le persone che hanno bisogno; che avrebbero più bisogno di rispetto e di attenzione nei restanti 364 giorni dell'anno e che invece sono ignorati, se non addirittura osteggiati.
    Buon Natale Annarita!
  • viola il 08/12/2012 20:59
    Il titolo rispecchia con fedeltà il tuo stato d'animo colmo di sentimento. Tanta poesia Anna Rita.
  • Rocco Michele LETTINI il 08/12/2012 12:34
    UN EFFUSO DAL TUO ANIMO AMOREVOLMENTE SPARSO NEL QUOTIDIANO SCORRERE... IL MIO ELOGIO ANNA RITA

8 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 14/12/2012 08:30
    Se non ci fosse cattiveria umana... potrei gioire pienamente di questa mia vita... ma c'è spesso un cetriolo che spunta... anche foggiando un vestito natalizio..

    Bravissima Annarita... son riccioli di nubi...
  • stella luce il 08/12/2012 22:24
    i pensieri scuri spesso tornano senza lasciarci mai, così come la cattiveria umana non guarda in faccia niente e nessuno...
  • Anonimo il 08/12/2012 19:10
    Stupenda ed emozionante poesia. Buona serata, carissima e sensibile, collega di poesia. Grazie per l'apprezzamento alle mie liriche
  • loretta margherita citarei il 08/12/2012 19:00
    la cattiveria , come la morte, è sempre al lavoro, bella riflessione
  • Anonimo il 08/12/2012 18:46
    La cattiveria umana c'è sempre stata ci sarà sempre, ma tu cara Annarita, cerca di rimanere come sei(una donna veramente squsita)diversa da loro.
    Lo spirito del Natale non c'è più... c'è solo consumismo.
    la cosidetta frase : " a Natale dobbiamo essere tutti più buoni" è ridicola, perchè non cerchiamo di essere tutti più buoni tutto l'anno?
    Bella poesia Annarita... e sorridi, fa bene a te stessa e agli altri.
  • denny red. il 08/12/2012 17:30
    Son persone così.. Anna, e purtroppo nell'eesre umano c'è anche un sentimento... chiamata malattia e.. ed è difficile capirla.. e.. ed così.. Ciaoooo..!! Anna!! Bella! Un Abbraccio...
  • Anonimo il 08/12/2012 10:28
    bella la metafora di ... riccioli di nuvole, intensa lirica che ben rispecchia la cattiveria umana che si trasforma in ipocrisia in questo periodo natalizio... ti capisco ed apprezzo molto questi versi...
  • Anonimo il 08/12/2012 09:49
    Il giorno più liberante e veramente felice della vita è quello in cui ti convinci che l'essenziale è CIO' CHE SEI TU!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0