username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Attenuarsi

Raccatto i frammenti del contrasto
vertici appuntiti arrotondano il mio cuore
che prende vibrazioni con opposizioni di rifiuto

Un mattino arroventato tra vigore e poi torpore
come la vita e la morte
come il fare o indugiare

Il sole non era ancora sorto
come il giudizio che aspettava seduto
esigeva un caffè come un espresso che rinnova

Fantasticare decisioni per ripartire
e sentirsi dire che poi forse è meglio finire
è come spegnere il cero dell'amore

Quello illuminato dalla brama del vigore
che si nutriva con l'energia
di essere innamorati della forza

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/07/2013 17:57
    ... fa riflettere molto
    i miei complimenti
    specie per la chiusa...
  • Anonimo il 08/12/2012 15:19
    poesia di un riflessivo allucinante... davvero bella, davvero molto forte!

2 commenti:

  • Anonimo il 08/12/2012 20:09
    Poesia sentita, vera, molto bella.
  • Alessandro il 08/12/2012 13:11
    Chi è forte riesce sempre a rialzarsi, raccogliendo i cocci del proprio sentimento. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0