accedi   |   crea nuovo account

Barbablù

Lo hai cercato,
volevi implorare il suo aiuto,
ma l'attesa ti ha trattenuto
e così, all'ultimo istante
un attimo prima di incontrarlo,
ti sei allontanata da lui.

Fato, destino, la tua
volontà inconscia o forse
il tuo angelo, ha pregato per te.

Perchè implorarlo di nuovo?
Perchè distruggere la tua vita
accanto a Barbablù ?

Le tue sorelle danzano e cantano
intorno a te: „Cerca la porta,
prova la chiave ed il mistero
risolverai".

La stanza degli orrori,
dove fiumi di sangue
sono stati versati,
il luogo in cui la tua anima
giace ai suoi piedi.

Ritrovi la forza,
guardando in faccia la sofferenza.
Quel dolore antico,
quel dolore amico che
concilia il risveglio e
non gioca sull'apparenza,
ritrovandosi. (*)

E torni ad essere
ciò che veramente sei.
Recuperando il tempo perduto,
riesumi le spoglie
dell'anima tua
e ricominci a nutrirla.

Ricucita la ferita (*)
dell'amor perduto. (*)
Sai che ti cercherà,
ancora non vuole
averti persa.
Ma una parte di te
sta già volando via,
non gli appartiene più.

„Addio per sempre, mio perfido,
mio adorabile, Barbablù."

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/12/2012 06:55
    IL SIPARIO CALATO DI UN QUOTIDIANIO IN FRANTUMI DILIGENTEMENTE VERSEGGIATO NELLA SAGGEZZA DEL TUO SENTIMENTO DI PUREZZA...
    LA MIA LODE EMILIA

5 commenti:

  • augusta il 11/12/2012 14:13
    mi piace i miei complimenti... la violenza non ci dovrebbe essere... 1 beso...
  • silvia leuzzi il 11/12/2012 08:52
    Ciao Emiliana ho letto con piacere la tua poesia, molto intensa. Questo amore che ha perso pezzi di carne è lasciato andare su una mare di morbide pieghe e di calde lacrime senza rancore... incredibile Ciao
  • Emiliana De Fortis il 11/12/2012 08:52
    @ Rocco Michele, Loretta Margherita e Chira : davvero grazie per i vostri gentili commenti e sopratutto grazie per "il sipario calato di un quotidiano in frantumi". Sentimento di purezza in un cuore dilaniato dal dolore di una donna che ora si sente dannata. La donna viene punita quando ama in questo modo, spesso con ingiurie ed offese, talvolta con rabbiosa violenza. Voi siete la mia consolazione in questo momento. Ancora grazie... Emy
  • loretta margherita citarei il 11/12/2012 06:02
    piaciuta molto originale
  • Anonimo il 11/12/2012 02:42
    Un amore doloroso e sofferto finito in tempo per tornare ad essere ciò che veramente si è. Truce e accattivante la figura di Barbablù ma ormai l'addio mi sembra convincente e salvifico! Versi scorrevoli ed efficaci per un amore perduto, sicuramente sbagliato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0