PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Donna qualsiasi

che bella la vita a vent'anni
racchiusa in una fragile bottiglia di vetro
lanciata nel mare aperto
con la speranza che qualcuno la apra
poi la bottiglia si arena
su una spiaggia qualsiasi
accarezzata dalle onde
di un mare qualsiasi
che bella la vita a vent'anni
conquistata da un uomo qualsiasi
presa e usata
dapprima l'amore
poi l'abitudine
stanchezza
gelosia e diffidenza
odio e disprezzo
addio sogni di vetro
non resta che fuggire
dalla realtà controversa
andare lontano
oltre il battito
delle ciglia
sparire per sempre
nascondersi
racchiudersi in una fragile
bottiglia di vetro
e lanciarsi in mare aperto
sperando che nessuno
la apra
ma la mente dell'uomo qualsiasi
ha sete di vendetta
rompe la bottiglia di vetro
e uccide
la donna qualsiasi
in Italia
una donna uccisa
ogni tre giorni
che bella la vita
a vent'anni

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessandro il 11/12/2012 21:46
    Un problema più che mai attuale, la violenza e la misoginia sono due cancri complementari. I miei sinceri complimenti.
  • stella luce il 11/12/2012 12:08
    sono versi che sento molto... hai trattato un tema molto forte... la fragilità dell'animo di una donna, si prova, si cerca di proteggersi rentando all'interno di un proprio mondo... ma appunto fragile e vi è sempre chi si crede e si avvale del diritto di fare del male... bellissimi versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0