accedi   |   crea nuovo account

U puviriellu a Natalu

Dinte a u caminettu
l'urdeme fruscielli
ardono scuppiettandu;
i' mo tengu
miezzu tuscanu
e nu bicchieru e vinu,
e cu vuje,
primma ca
tuttu se stuta,
nu brindisi
in onore e Gesù
avimma fa,
e po' a cucca
possu pur i.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rescaldani franco il 12/12/2012 09:32
    Sei sempre grande Don Pompeo.
  • Rocco Michele LETTINI il 11/12/2012 12:40
    Più del tuo brindisi... tanto amore chiede Nostro Signore... Fantastica Don...

4 commenti:

  • Anonimo il 11/12/2012 17:29
    Un bel brindisi all'essenziale, diverso da quelli che si fanno solitamente!
    Bravissimo don.
  • loretta margherita citarei il 11/12/2012 15:38
    bella e toccante bravo don
  • silvana capelli il 11/12/2012 13:19
    Sarebbe davvero bello fare un bribdisi con Gesù con i bicchieri colmi d'AMORE e di serenità, per vivere in pace nella quotidianità.
    (Non ho capito l'ultima frase) scusa la mia ignoranza.
    Ciao Don!
  • Anonimo il 11/12/2012 12:50
    Deliziosa poesia natalizia, in altrettanto delizioso dialetto napoletano, il tutto condito di quella semplicità che piace tanto a Gesù.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0