PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La Barriera

Ma quanta realtà va sprecata
nell'ora della fantasia
non stavo pensando a noi due
perduto nel vento d'inverno
ferite da istanti evitati
mi addentro nel sogno sbagliato
cancella le tracce rimaste
e non mi pensare

Frammenti di fata spezzata
nel fluido che graffia la gola
pensieri silenti nascosti
lacune che riempiono il vuoto
le attese non sanno mancare
la pioggia sa di nostalgia
cancella la soglia d'entrata
e non mi sognare

Paura del buio che arriva
dei suoi occhi neri bagnati
paura di un'alba ormai spenta
del giorno che verrebbe a mancare

Ma quanta realtà va sprecata
l'amaro di un bacio mai dato
fiori disegnati nell'acqua
trascinati dalle onde del mare
risuona un silenzio solenne
l'allodola che canta alla luna
brucia il tempo rimasto sospeso
e non mi aspettare

Siam bravi a inventare ricordi
nel rifugio sull'albero
non cercavo più te quella sera
ero distante dal mio presente
stelle sommerse nelle notti d'assenza
tutto si perde alla foschia del mattino
brucia il tempo rimasto sospeso
e non dirmi deve sei

paura del buio che arriva
dei suoi occhi neri bagnati
paura di ricominciare
nel mondo che verrebbe a mancare

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 20/12/2012 13:10
    Scusa, voleva essere una recensione, e ci tengo molto.
  • Anonimo il 18/12/2012 10:17
    Buone feste, sereno Natale e felice Anno Nuovo, sensibile collega di poesia. Complimenti per la meravigliosa riflessione introspettiva appena letta, certamente profonda, significativa e meritevole d'essere ascoltata.

4 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 20/12/2012 13:10
    Veramente un bel modo di poetare. Complimenti sinceri!
  • Anonimo il 14/12/2012 08:09
    Poesia veramente bella Ferdinando, perchè è vera e profonda.
    L'ho letta più volte. Bravo.
  • loretta margherita citarei il 13/12/2012 15:23
    molto bella e originale apprezzatissima
  • Alessandro il 13/12/2012 14:26
    Sprechiamo la realtà in sogni impossibili, inventandoci ricordi che non potremo mai vivere. Questo per paura di affrontare ciò che ci aspetta là fuori. Molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0