accedi   |   crea nuovo account

La montagna

Salito su sta cima
de montagna
men sto a muginar pensiero
che m'attanaglia.
Solo mentre in alto e più ancora
passan le nubi
sovra sto mondo fermo,
e penso a come in verità
è nella malattia che ci accorgiamo di non esser soli
ma allo guizaglio siamo d'un essere
che non è di questo mondo.
Da esso ci divide un precipizio
che non conosciamo
e del quale nulla mai ne sapremo
e lo corpo nostro.
Solitudine indesiderata
ora t'ho visto
e pesi come sta montagna
un solco nell'anima mi lasci
or che devo scender giù
da sta vetta mia.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/12/2012 17:45
    Sempre un pregno toccante e quotidiano dai tuoi versi... LA MIA CONSIDERAZIONE FRANCO

1 commenti:

  • Alessandro il 14/12/2012 15:23
    Ottima padronanza del linguaggio! Il concetto espresso dalla chiusa è validissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0