accedi   |   crea nuovo account

Ancora pochi istanti

Ancora pochi istanti
e non resterà neppure il ricordo
di me. Finisce così com'è cominciata
questa istintiva poesia e sciatta
oltre ogni dire per non lasciar traccia
neppure fra i recenti ricordi
di fine novembre,
confusa fra le ultime caduche foglie
si annullerà
nell'humus dell'inconscia sapienza
per risorgere dopo letargo
di salvifici intenti
a nuova speranza di eterno.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 14/12/2012 15:29
    Autocritica, forse un po' troppo modesta, sul proprio scrivere poetico, vista come una traccia sottile destinata a scomparire. La chiusa si fa invece portatrice di una nuova speranza dopo un inconscio letargo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0