accedi   |   crea nuovo account

Violenza

L'orrore venne per strapparti
la dignità e la gioia,
nel vuoto inconscio dell'estate.
Tentasti a lungo di aggrapparti
alle tue vesti lacerate,
scura feritoia
che il cielo mai sfiorò,
che il mondo mai indignò.

E ti ritrovasti a piangere
e urlare, nel vicolo
dai suoni striduli e ovattati,
non più in grado di proteggere
la rosa sempre più indifesa.
Nella turpe attesa
il fiato si bloccò,
la vista si annebbiò.

Ti vien sempre più difficile
pensare, ricordare
quel rantolo di stelle in fiamme.
Ti rialzi e torni a camminare
nel caldo privo di tepore,
nel muto dolore
che il caso ti addossò,
che sorte ti portò.

 

5
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 20/12/2012 14:56
    Apprezzatissima al massimo, ma io dubiterei di ogni giudizio di un Arcangelo Galante, ma lo avete visto con quella faccia da cazzo che ha?
  • Rocco Michele LETTINI il 17/12/2012 18:29
    E QUI È POESIA IMPEGNATA... NEL COSTRUTTO E NE L'ACUTA AVVEDUTEZZA... NEL VERSICOLARE IL REALE MONDO CHE CI CIRCONDA...
    IL MIO ENCOMIO ALESSANDRO...
  • Anonimo il 17/12/2012 17:11
    Una poesia che pone l'accento su uno dei delitti più frequenti e forse anche più ignorati nel mondo.
    La violenza che, inevitabilmente, lascia il segno e che viene intesa come un fatto personale, dell'altro, quando invece è, e dovrebbe essere, un fatto di tutti, perché l'insieme vive attraverso la dignità e il rispetto dei singoli.
    Complimenti a te!
  • Anonimo il 17/12/2012 12:31
    Sinceramente ammirato dalla forza evocativa di questi versi che denunciano, con un tono incisivo e struggente, la VIOLENZA subita. La dignità ed il rispetto, vengono a mancare, per mezzo della prepotenza che offende l'anima di chiunque la subisca. Applausi ed inchini sinceri, all'autore.

7 commenti:

  • salvo ragonesi il 20/12/2012 18:43
    bellissima poesia sia per l'argomento trattato ed ancche per il pregevole contenuto poetico salvo
  • stella luce il 18/12/2012 16:32
    versi molto intensi... bravissimo
  • denny red. il 18/12/2012 01:55
    Scritta molto bene! Una tra le tue più belle, Bravissimo!!

  • Anonimo il 17/12/2012 17:54
    Immagini dai toni forti, ma veritiere. Un argomento sentito e molto forte, trattato con maestria. Bravissimo!
  • viola il 17/12/2012 13:27
    A volte gli esseri umani si riducono a comportarsi peggio delle bestie. Provo vergogna, dolore e tanta pena per chi è caduto cosi in basso da arrivare a fare del male a chi non è in grado di difendersi ferendo il suo corpo e la sua anima. Cicatrici che resteranno indelebili. Bei versi Alessandro
  • Gianni Spadavecchia il 17/12/2012 13:20
    Violenza subita che fa male.. Scritta in maniera molto "emotiva" se posso utilizzare questo termine. Complimenti!
  • Anonimo il 17/12/2012 12:27
    tremenda... vero toglie dignità ma ancor di più a chi è carnefice... versi toccanti e sentiti bella...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0