username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Oh, quanto simile alla primavera

Oh, quanto simile alla primavera
è stata la mia giovinezza
fatta di calde e bionde giornate
di piacevole innocenza

quando vedevo coi miei occhi
lo sbocciar di una rosa
e udivo un leggero batter d'ali
di farfalla nello stomaco

quando l'assaporavo nella bocca
come un succoso frutto acerbo
che colava emozioni su emozioni
nell'anima dolcemente mia.

Oh, quanto simile alla primavera
è stata la mia giovinezza
poiché rinsecchita troppo presto
da un autunno mai voluto

e volata via come una foglia
nell'amara brezza d'inverno.

 

2
2 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 18/02/2016 13:29
    Ascolta amico mio la Musa della poesia che ha baciato la tua fronte per far di te poeta amato.
  • Ferdinando il 11/02/2016 12:11
    molto bella... complimenti.
  • Anonimo il 13/01/2013 08:38
    Un testo poetico intenso, sognante, ma velato di tristezza per una metaforica e meravigliosa stagione primaverile, purtroppo effimera. Mi riconosco molto nei versi dell'autore e nel contenuto emblematico di questa poesia. Sinceri complimenti.
  • Centrone Stefano il 06/01/2013 21:55
    La giovinezza è come la primavera: bella da morire.
    È come un sole che non muore mai, poiché in esso vi è la vera vita.
    Bella poesia che fa molto riflette alla giovinezza che, per quanto mi riguarda, la vedo allontanare sempre più.
    Poesia molto apprezzata.
  • Raffaele Arena il 18/12/2012 04:31
    Bella Stefano, lontana dallo stile del Bouholsky, somiglia molto a quella del Rossosky, piaciuta cinque, sei, sette scoppi e tanti omini che applaudano, di colore verde. E vai...
  • Lavinia Pini il 17/12/2012 14:13
    Molto bella, triste ma bella. La giovinezza che se n'è andata e ormai é perduta.. e tu che la rimpiangi.. bello il gioco della giovinezza come primavera e vecchiaia come inverno.. bravo ste, come sempre stupisci

2 commenti:

  • Alessandro il 17/12/2012 13:17
    Rantolo di una giovinezza volata via. Ora è giunto l'inverno e i sentimenti si ghiacciano, la pelle rinsecchisce. Piaciuta
  • Anonimo il 17/12/2012 12:35
    spero che tu possa ritrovare la tua primavera stefano... versi incisivi... che fanno pensare... molto intensa e bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0