PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Forse

Le cose dolci nascono
per vie strane.

Corteggiato a caso
tradito per necessità
non mi lamento
né cerco
alcun dono lasciato
dal mare sulla sabbia.

Vedo nella costa rocciosa
le sillabe che formano
il mio
for-se.

 

7
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 19/12/2012 13:30
    Solo l'apertura è da incorniciare. Strofa centrale pregna di sentimento. Chiusa criptica. Mi piacciono queste perle di saggezza da interpretare.
  • Rocco Michele LETTINI il 19/12/2012 10:46
    LA SEQUELA DEI TANTI FORSE CHE ASSILLANO IL NOSTRO QUOTIDIANO SCORRERE IN UN VERSEGGIO EMPITO DI REALE... IL MIO ELOGIO ROBERTO

5 commenti:

  • stella luce il 19/12/2012 21:53
    le cose accadono... forse per vie strane, ma accadono e nulla deve essere sprecato... bei versi
  • Anonimo il 19/12/2012 15:25
    Molto bella e saggia questa tua. Bellissima la finale!
  • Anonimo il 19/12/2012 13:54
    Un forse che vuol essere un'apertura al futuro, grazie e malgrado la consapevolezza del passato.
  • Anonimo il 19/12/2012 13:29
    Semplicemente... non si guarda al passato né al presente ma solo al for-se futuro, pensandolo positivamente come sorpresa.
  • karen tognini il 19/12/2012 09:48
    Molto bella Roberto.. di certezze non ne abbiamo.. ma di for-se... forse si' !

    bravo come sempre.. baci

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0