accedi   |   crea nuovo account

Congratulation

Eccomi
non son più io forse?
Beh vel'dico io
a parte un gladio inferto nella schiena
sono ancor qua
eh già.
A me resterà un'altra cicatrice
rosa
come ogni pensier mio
per nulla al mondo
lascio la mia Vita
e non sarà quel ferro a farlo
statene certi
però volevo darvi le mie
più sincere congratulazioni
neppur Bruto e la sua congiura
furon sì bravi
a infierir lo colpo
tutti amavano Cesare e Cesare fu morto.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/12/2012 17:36
    IRONICA... NEL TUO SINCERO...
    LA MIA CONSIDERAZIONE FRANCO

2 commenti:

  • Alessandro il 19/12/2012 13:36
    Il proseguimento della tua precedente, mi par di capire. Bella la chiusa.
  • Ellebi il 19/12/2012 12:27
    Cesare era diventato un despota, per cui la congiura, e tu? Congratulazioni per i versi e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0