username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Seconda poesia per Suliko

SULIKO, STUPIDA, LANCIAMI UN COLTELLO!



La gonna a vita alta mi disegna
le cosce magre e Andrea, tra le
sciabole, si sente le gambe leggere.

"Suliko, che nascondi dentro al cuore?"

Ho visto il mare, mio amato
Andrea, e ho contato tutti i
granelli di Batumi, ma quando

intorno si fa nero, solo allora
inizio ad amare. Sulla croce
delle tue spade io metto

ventre e seno; tu che metti?
Elleboro e agnello al sugo
o i peli scuri del doppiomento

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • marcello moiso il 29/12/2012 19:29
    Dirompenti questi versi.. con queste immagini sicure, forti,
    la chiusura poi.. bellissima. Brava..

4 commenti:

  • Maria il 29/12/2012 13:22
    Prego.
  • Donato Delfin8 il 28/12/2012 21:59
    non usare la numerazione per le poesie
    inoltre non usare il maiuscolo
    grazie.
  • Maria il 21/12/2012 15:20
    Qui, per la precisione, tratto delle danze popolari, che sono vivaci e veloci come una girandola. A presto Alessandro!
  • Alessandro il 20/12/2012 16:41
    Esotismo surreale per questo tuo componimento, a tratti criptico ma davvero affascinante.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0