accedi   |   crea nuovo account

Concerto disarmonico

Discendono le Erinni, disgustose,
intaccano i pilastri della mente.
Anche il più savio, al sentimento vano,
potrebbe accompagnare agir profano.

Esplode il rosso dei tuoi occhi accesi,
sai già dove colpire nel profondo
gli affetti tuoi, che scorgi disonesti
con sensi dal digiuno già prostrati.

Per anni crei, ma perdi in un secondo
un fascio roseo, se poi lo calpesti
gridando, volto e cuore deformati,
che immeritati doni ti sian resi.

E se un sussurro è la melanconia,
dell'astio è odiosa la cacofonia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/12/2012 11:00
    Triste, veritiera e pur meravigliosa questa tua saggia e pura.
  • Anonimo il 21/12/2012 20:15
    Uno spettacolare CONCERTO DISARMONICO, certamente non causato dai versi meravigliosi dell'autore, che ha descritto la rabbia interiore in modo singolare e fortemente originale. Resta innegabile la bravura poetica e la grande capacità espressiva del giovane poeta. Sinceri complimenti!
  • STEFANO ROSSI il 21/12/2012 18:51
    Ciao Ale complimenti per questo tuo nuovo testo... davvero molto ben scritto e significativo. solo una domanda, scusa la mia ignoranza, ma che vuol dire cacofonia?
  • Rocco Michele LETTINI il 21/12/2012 18:12
    UNA RABBIA EFFUSA NE L'ACUTO VERSO DILIGENTEMENTE COSTRUTTO...
    IL DISTICO DI CHIUSA: "L'APOSTROFO CALZANTE"... MERAVIGLIOSO ALESSANDRO...

10 commenti:

  • Rosarita De Martino il 30/12/2012 20:05
    Certamente il pensiero sulla rabbia è espresso bene, ma non puoi placare il tumulto interiore nel mare placido della poesia, che trasfigura le cupe realtà terrestri? Ti saluto con simpatia. Rosarita
  • vasily biserov il 24/12/2012 19:05
    Bellissima la chiusa
  • Anonimo il 21/12/2012 16:40
    Questo sentimento di rabbia colpisce dritto il cuore, sconvolge la mente, ma allo stesso tempo ma riscoprire i più dolci sentimenti. Ottima poesia.
  • Anonimo il 21/12/2012 15:17
    incisiva rabbiosa... direi quasi uno sfogo... molto bella e sentita...
  • laura il 21/12/2012 14:52
    la rabbia, questo sentimento così forte e crudo! descritta benissimo nella tua poesia!" per anni crei ma perdi in un seconso" purtroppo è vero! ci diamo da fare per arrivare per creare cose buone ed in un secondo si perde tutto e resta la Rabbia... quella rabbia che non ci fa comprendere il perchè delle cose! Molto intensa complimenti ciao
  • Gianni Spadavecchia il 21/12/2012 13:57
    Rabbiosa poesia scritta benissimo però! Apprezzata la chiusa.
  • Anonimo il 21/12/2012 13:21
    Molto VERA e profonda la chiusa. Ottima.

    Buon Natale, Alessandro!
  • Anonimo il 21/12/2012 13:05
    Un concerto che ben conosco per esserne stato oggetto di dediche, ma comprendo e condivido la tua chiusa. Buon Natale Ale!
  • stella luce il 21/12/2012 11:46
    la rabbia, l'ira... rendono disarmonica il tutto in un solo attimo...
  • Anonimo il 21/12/2012 11:14
    Ira funesta, astio... che in un attimo annulla ogni cosa... Bello il rifarsi alle Erinni furie distruttrici: completa la forza di tutta l'immagine. Quando mi succede dico: ho chiuso occhi e cuore... ma può essere umano ed a volte liberatorio, salvo poi rendersene conto e smetterla in tempo a non far troppo male.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0