PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Segnali di pace e amore dal 2030

Sapeva di non sapere
di non essere
e di non avere.

Incontrò la Giovanna
la sua pelle
come la panna

i suoi occhi come il cielo
le sue carezze brividi per lui.
SI ricordò così chi era

da dove veniva,
cosa aveva fatto
nel bene e bel male

e con Giovanna tutta panna
nacque una bellissima storia d'amore
al chè Giovanna gli domandò:

Vuoi un po' di fragola?
Lui gli dette in cambio il torrone
fu un gran veglione

tutto il giorno sul lettone
poi...
"Mario, ma che ti alzi da letto,

è l'è mezzogiorno,
no dico, mezzogiorno!
Oggi è Natale, ti devi svegliare.

Mario Cyber, attivò i circuiti
ammiro l'albero di natale
sospeso per aria

con sotto tanti pacchi
il numero uno della sicilia
il numero due della toscana,

ne chiamò uno, lo aprì
e ci trovò la scritta pace.
Lievitò sul letto

si avvivinò alla mamma
e gli dette uno schicco di bacio sulla guancia
che ancora se ne sente l'effetto

anche su alfacentauri.
Effetto di pace, amore
e Buon Natale a tutti!

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/12/2012 18:09
    SEMPRE IL TUO VINCERE IN CREATIVITA' CON FANTASTICI VERSEGGI... IL MIO ELOGIO E IL MIO SERENO NATALE...

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 22/12/2012 20:01
    sempre originale apprezzatissima
  • Alessandro il 22/12/2012 13:22
    Ironia distopica dal futuro, né scanzonata come quella di un Douglas Adams, né totalmente amara come quella di un Dick. Piaciuta
  • roberto caterina il 22/12/2012 10:51
    Un buon effetto! Buon Natale Raffaele!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0