PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Antichi natali

un grosso ramo
di ginepro
posto in vaso
accanto al focolare
sostituiva l'abete
che a Natale siam soliti
addobbare.

Fra le nere bacche profumate
alla vigilia della festa,
a notte inoltrata,
senza far rumore, lesta
la mano della mamma a riempire
i vuoti rami con caramelle, ciambelle
arance e mandarini,
cibi considerati sopraffini
assai costosi, poco venivan comperati.

Allora non c'era Babbo Natale,
ai bimbi si diceva
che era il Bambino Gesù i doni a portare
e ai piedi del vaso parchi
erano i regali da posare:
calze di lana, berretti e guantini
sferruzzati dalla mamma in segreto,
bamboline cucite con pezze avanzate,
trenini di legno
dal babbo intagliati...

E la santa mattina
prima della messa
era la festa dell'amore
con gli occhi dei bimbi a brillare
con milioni di baci e abbracci a fioccare.

Erano tempi dove la famiglia
era un immenso valore
come fosse un piccolo presepe

Natali di quando
la gente semplice e povera
ascoltava e seguiva
con umiltà la voce del cuore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/12/2012 10:22
    Un laudo sincero e dovuto per questa tua meraviglia.
  • Auro Lezzi il 23/12/2012 09:47
    Come lo dici bene Loretta mia.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/12/2012 21:07
    IL TUO... IL MIO... IL NOSTRO PARGOLO NATALE... RICORDATO CON LA SAGGEZZA DEL TUO CUORE...
    IL MIO ELOGIO LORY... DUE MIRABILI POESIE SUL NATALE...
  • Raffaele Arena il 22/12/2012 20:19
    Un affresco meraviglioso, che messo a confronto con il consumismo di oggi fa capire il perchè della crisi di valori, identitaria, ecc. ecc. che stiamo vivendo. Santa Claus, Babbo Natale, è una festa importata dal nord europa e questa tua descrizione fa come ritrovare un senso di semplicità anche nelle piccole cose. Una delle pìù belle poesie che ho letto in assoluto. Buone feste e spero anche serenità per te e famiglia!

11 commenti:

  • Fabio Magris il 08/01/2013 00:43
    ... inoltre adesso mi son accorto che con la tua poesia hai costruito un bell'abete...
  • Fabio Magris il 08/01/2013 00:41
    Bellissimo. Mi hai riportato indietro negli anni... I natali di un tempo... eravamo poveri di soldi, ma ricchi di spirito ed umanità. Grazie
  • Vincenzo Capitanucci il 24/12/2012 14:43
    Bellissima L'Or... era la Festa di un Sacro Amore...
  • karen tognini il 23/12/2012 08:50
    Dolce Loretta... che sia per Te e la tua famiglia un Natale semplice e puro... abbracciati da amore e serenita' !
  • Gianni Spadavecchia il 23/12/2012 06:49
    La gente, semplice e povera ascoltava la voce del cuore, diventando ricca di felicità e amore. Bellissima!
  • Anonimo il 23/12/2012 06:30
    allora non c'era Babbo Natale... hai ragione Lor altri valori ben espressi molto bela...
  • Ellebi il 23/12/2012 01:35
    Quei natali non sono proprio così lontani, mi pare di riviverli leggendo gli ultimi vrsi della tua poesia, sono vecchio ma non troppo, allora però, almeno 35 o 40 anni fa,( sono tanti) ero giovane e la giovinezza ci fa vedere diversamente le cose, e poi i "tempi andati" sono sempre migliori, e tuttavia si, è vero, quelli di oggi sono natali assai diversi, decisamente meno religiosi, anche se tutte le chiese straripano di gente alla messa di mezzanotte, allora non ci andava quasi nessuno. Complimenti per la rievocazione molto precisa e saluti.
  • Nicola Lo Conte il 22/12/2012 22:25
    Bella, vera e commovente...
    Nella semplicità e nella mancanza materiale
    trionfava l'Amore!
  • Anonimo il 22/12/2012 22:17
    Un tempo il Natale era incentrato su Gesù e sulla sacralità della famiglia; oggi, sembra l'ennesima occasione per fare regali a grandi e piccini. Oggi è la ricorrenza di babbo natale, ma natale di che?
    Bravissima Lor!
  • Anonimo il 22/12/2012 21:29
    Grazie Lor, per aver postato questa bellissima poesia. Non a caso avevo pubblicato la mia, non amo il caos, il consumismo. Lo spirito del Natale di oggi non è più quello di una volta...

    Bravissima mitica Lor!
  • loretta margherita citarei il 22/12/2012 19:57
    ho voluto raccontare il natale come lo hanno vissuto da bambini i miei genitori, ora molto anziani

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0