accedi   |   crea nuovo account

Come sento il credere e ti sento

Non credo in Dio ma credo.
Credo nella forza dell'onestà
e del far le cose con calma.

Credo nella semplicità
e cerco di aiutare chi ha bisogno
quando sono in grado di aiutarlo,

quando sono in pace con me stesso
per dar pace agli altri.
Ieri ho salutato Babbo Natale,

mio padre, che stà male.
Credo nella felicità delle piccole cose
non nel consumismo sfrenato

dove si perde il senso dell'essere
ci pare di avere e in realtà
il nostro spirito è finito.

Credo nella forza della natura,
nell'uomo buono,
nell'alieno che ci viene incontro

per darci aiuto.
Credo in un bacio regalato,
in un messaggio d'amore

anche con un semplice sguardo
ad una sconosciuta.
Credo nella forza dell'umanità

soggetta ad eventi in parte comprensibili
in parte tutti da studiare e interpretare
per continuare a sopravvivere.

Credo nella forza e nell'importanza
di poter condividere.

Anche questo semplice pensiero,
a te dedicato.

Odio qualsiasi tipo di manipolazione
che sia televisiva, elettromagnetica,
in generale negativa per la nostra aurea naturale.

Ora spengo il pc, ci risentiamo,
forse, lunedì. Anzi
continuamente compenetrati

spiritualmente e fisicamente
con noi stessi e con il tutto
anche tra un attimo.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/12/2012 21:18
    CREDO... NELLA PUREZZA DELLA VITA...
    QUESTO IL TUO MESSAGGIO D'AMORE... QUESTO IL TUO NATALE NEL CALORE DEL PROSSIMO... IL MIO PLAUSO RAFFAELE...

3 commenti:

  • Alessandro il 23/12/2012 12:55
    Mi sento in completa sintonia col tuo pensiero.
  • loretta margherita citarei il 23/12/2012 09:06
    molto bella, io credo in dio, ma nn sono come tanti ipocriti che additano l'ateo, per me è importante come la gente si comporta nn per il suo credo
  • Anonimo il 22/12/2012 22:03
    Raffaele, mi ha commosso profondamente questa tua per la sua essenzialità e per quelle parole finali così belle: "Continuamente compenetrati con noi stessi e con il tutto" sempre.
    Ti dedico una delle prime poesie scritte a PeR: "Fede essenziale, Fede autentica": l'ho scritta proprio pensando alle persone come TE.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0