accedi   |   crea nuovo account

Frenesia di Natale

Esco in spazio cittadino,
ma improvvisa, sottile,
insidiosa amarezza
mi percuote.
Non vedo il fervore
di Sua attesa.
Volti frettolosi,
compere agitate,
luci accecanti
tentano di nascondere
il buio del cuore,
ma certo, è sparito
il festeggiato.
Rientro
in spazio di mia vita
e ricerco e ritrovo
le parole antiche:
vigilanza,
fede,
speranza,
conversione,
preghiera,
gioia.
Provo a coniugarle
e luminosa la pace
scende nel mio cuore.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Rosarita De Martino il 27/12/2012 16:32
    Grazie per il tuo commento molto condiviso. Un abbraccio affettuoso. Rosarita
  • Rosarita De Martino il 27/12/2012 16:19
    Cara Silvana, ti ringrazio tanto per il tuo commento, che esprime la tua grande sensibilità. Cari saluti. Rosarita.
  • silvana capelli il 27/12/2012 08:19
    Qunte sono sono vere le tue parole!
    Pensieri che fanno meditare.
    Non lo trovi nel chiasso, non lo trovi nel frastuono, non nelle luminarie, Il Piccolo Bambino, bussa alla porta del cuore.
    Brava, un caro saluto, CIAO!
  • Anonimo il 24/12/2012 07:10
    un'esortazione a ritrovare il vero valore del S Natale bella amic cara un bacio e buon Natale del Signore...
  • Ellebi il 23/12/2012 21:44
    Sereni e rassicuranti i tuoi versi, che sono poi quelli a te consueti. Saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0