accedi   |   crea nuovo account

Il mandato del candidato

Quanta calma perché non scegli, dove stare
se ci pensi attentamente, tu lo sai
siamo il centro, i moderati
a tutti noi ti puoi affidare.

Puoi non risolvere i problemi e tanti guai
i peggiori in questo campo, non siamo noi
siamo una ditta già collaudata, il contratto sociale lo scioglierai.

Noi non scopriamo mai talenti ed alti ingegni
che fanno male secondo noi alla società
facci solo da candidato, farai il corso
per la più ricca povertà.

Se credi al malaffare
procuraci le poltrone
utili per poi avere
molti proventi in tutti i giorni
del calendario da intascare
certi per noi, forse per te.

Evita il tradimento, resta qua
siamo i moderati, l'assurdità
tutti quanti siamo dei dritti
chi non è fesso come te
con noi fa tète-a-tete.

Sei un ritardato se non ti muovi
per il mandato che solo a te daremo in prova
se ci promuovi noi moderati,
già collaudata società, non ci sfidare.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 24/12/2012 07:32
    Con la politica a cisì bassi livelli bisogna prendere la strada... dei Monti!

2 commenti:

  • laura il 24/12/2012 09:22
    Uomini di potere che siedono sulla poltrona per prendere in giro il popolo! Bella questa poesia critica e ben scritta! complimenti Auguri ciao
  • Ellebi il 23/12/2012 21:56
    Satira del moderatismo, presa in giro di chi ha perso ancor prima di cominciare. Complimenti e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0