PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Solitudine

Solitudine
Qui con me
Ci sei sempre e solo tu
Solitudine
Non riesco proprio
A stare lontana da te
A volte ti amo
Più volte ti odio;
Nei giorni in cui non vuoi lasciarmi in pace
Vorrei poterti uccidere
La tua mano mi accarezza continuamente
La fronte e le gote
E godi
Nel vedermi soffrire
Ci sono giorni in cui sembro riuscire
A lasciarti in disparte
Ma poi non riesco
A non tornare fra le tue braccia
Perché spesso ho voglia di te e basta
Te, silenziosa ombra
Che alle spalle nel letto
Mi tieni stretta a te
Madre triste e compiaciuta
Di un infame destino.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • maria angela carosia il 20/04/2016 17:42
    Sì, triste ma bella. Un carissimo saluto
  • Sergio Fravolini il 10/10/2010 10:28
    Un'amica sconosciuta che riempie i giorni bui.

    Sergio
  • Luca Vincenzo Simbari il 07/05/2007 09:22
    Triste ma bella.
  • Annalisa Benevelli il 09/04/2007 11:21
    Molto brava complimenti
  • PE il 22/12/2006 13:13
    triste triste
  • armando pascale il 23/10/2006 18:14
    Cara sara è molto bella, ma la solitidone è la nostra rovina, sei barava ciao
  • Argeta Brozi il 03/09/2006 15:29
    Ho scritto una poesia simile tempo fa. La tua mi piace, l'ho letta volentieri.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0