accedi   |   crea nuovo account

.. un tranquillo pomeriggio di una domenica di fine anno

Dall'alto dei miei anni,
la vita scorre arida e monotona,
come il fiume nella calda Estate.
Pochi giorni, poi,
metterò in archivio
un altro alito di vita.

È saturo il mio archivio,
quello che verrà,
lo poggerò,
alla rinfusa,
sulla mensola del pc.

È Domenica,
tra poco iniziano le partite,
colpa delle manovre di Tremonti e Monti,
non lo saprò mai,
ho dovuto disdire anche Skay;
sintonizzerò la radio
su "calcio minuto per minuto".
Una lattina di birra fredda,
la vecchia poltrona vicino al balcone,
e la vita va.

La vedo passare,
la tenda tirata,
protegge il mio spiare,
la mia curiosità;
invento, immagino,
conosco orari e mete
delle mie vittime domenicali.

Quella è la Carla,
si è tinta i capelli,
neri ed un ciuffo rossastro,
sarà per esagerare la notte
di San silvestro;
ma dove va a quest'ora?
Lei esce solo di sera.
Ma, il ragazzo ha cambiato l'auto?
No, è Lei che ha cambiato ragazzo.
Va bene così, Lei è viva;.
terrà alla larga,
muffa e ragnatele,
dalle parti intime.

Stò cazzo di Napoli
non segna,
è già il trentesimo;
se non vince oggi a Siena,

123

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 01/01/2013 18:54
    Carissimo se mi posso permettere una critica senza peraltro additarmi la tua ira, ti vorrei dire che la tua lunga poesia è particolare, certo io amo il verseggiare breve perchè è più suggestivo ma è un fatto di gusti e non si discute. La prima sestina e il secondo quinario e l'ultima quartina sono a mio giudizio le parti pregnanti di tutta la poesia. Tutto il significato semantico della lirica la vedo espressa lì. Il resto serve da contorno a risaltare il concetto. Ti consiglierei di rileggerla perchè ci sono refusi che stonano. Scusami la eventuale critica Ciao Silvia

2 commenti:

  • silvia leuzzi il 02/01/2013 18:56
    Oddio credevo di averti offeso ciao e auguri pure a te
  • Ezio Grieco il 01/01/2013 19:51
    .. certamente che puoi.. lo hai fatto...
    Grazie comunque, ho corretto; ti auguro un felicissimo 2013.
    cl

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0