accedi   |   crea nuovo account

M. a

é un freddo che recide l'anima
quel pensiero che al cuore si denuda
mostrando l'ombra confusa
gli occhi dissipano i colori
la memoria nemica mi ostacola...
amarcord macchiano
le acerbe barriere,
non riesco a difendermi
mi piego dinnanzi al destino di perderti.
e tutto avrà odore d'auto appena comprata
ed i sensi negli anni si assopiranno per poi riprendersi.
gli alberi avranno già cambiato colore
le foglie saranno già cadute
ed io insieme alle foglie
morirò per poi rinascere.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 04/01/2013 06:49
    Un amore finito, un capitolo chiuso lascia sempre un vuoto, nei pensieri e nelle abitudini quotidiane ma poi lo smarrimento passa soprattutto per chi ha tanta strada davanti per far ripartire quella macchina nuova. Intensa poesia ben scritta con adeguate similitudini e che nella chiusa si mostra propositiva.

1 commenti:

  • Tinelli Tiziano il 03/04/2013 13:15
    Anima bella... sopravviverai... ne sono certo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0