username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Prima dell'alba

È la stessa storia che si ripete,
ma ogni volta un dettaglio nuovo
viene a graffiarmi la gola.
Fossi pazzo direi
che c'é qualcosa di diverso,
un occhio in più,
un taglio fatto ad arte,
una fessura che mi fissa di traverso.

Forse é proprio vero
che abbiamo la memoria corta,
forse con questa messa in scena
c'entra più la voglia d'esorcizzare
il male che viene da dentro.
Io rimango comunque con la bocca aperta,
e meno male che l'estate é lontana.

Non ci sono rose sopra gli alberi
ad impedirci di vedere
cosa c'é oltre questo ammasso
di pietre che hai voluto
ad ogni costo chiamare muro.
Sei testarda, anche se penso
che alcune piante sappiano nascondere
bene la loro vera natura,
più di noi che abbiamo la pelle chiara.
Un fiore in bocca può bastare,
ma se mi guardi così poi finisce
che mi sciolgo e là rimango.

Il sole non é stato avaro,
ha raccolto le forze e s'é alzato
di buon mattino, alla faccia
di chi ha il veleno in bocca,
e degli enjambement naturalmente.
Sono sicuro che ce la farai,
anche se non usi le matite colorate.
Occhio alle rime, però,
sono armi a doppio taglio.

Il segreto della primavera non esiste,
te l'avrò ripetuto mille volte,
spendi troppo tempo a tirarti sù
le ciocche dei capelli,
quando basterebbero un paio di fermagli.
No, se mi parli ancora
di nuvole rosa mi metto a piangere,
giusto per fare cambiare rotta
alle tue pupille. Mi conosci,
specialmente quando accenni all'amore,
anche se il profilo é cambiato,
mi pare evidente.

Chiedimi quello che vuoi,
abbiamo ancora mezz'ora tutta per noi.
Non vorrei mai che poi ti scordassi
di lasciare socchiusa la porta,
ho comprato un messaggio di benvenuto
che stona un po' con quello che avrei
voluto dirti da sempre.
Ma no che non sono sbadato,
l'ho fatto apposta.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 03/01/2013 20:54
    Cinica introspezione in una sorta di proesia. Bello il verso "Il segreto della primavera non esiste".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0