accedi   |   crea nuovo account

E poi dimenticarsi

E c'eravamo noi
- vertici assoluti di un triangolo-
desideri -desiderosi-
fiumi d'elisir
nero oblio di fumo
e vite cantate in gesti
soffici dita che acchiappano storie di cicatrici
e labbra morbide come la neve
e passione logora
a scatenare l'ira infuocata
che alberga nei nostri nidi di cuore
e corpi nudi
a ricordarci il solo fatto di essere nati
e amarsi in una notte
e poi dimenticarsi

 

2
8 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 11/09/2013 11:12
    Dimenticarsi subito dopo il primo incontro? E perché no? Forse si evita la sofferenza dell'abbandono dovuto alla affezione. Si, forse è meglio una toccatina e fuga, piuttosto che la sofferenza dovuta alla fine di un affetto nel quale si era creduto creduto e nel quale ci si era affezionati.
  • Raffaele Arena il 16/01/2013 23:17
    Sono situazioni vissute, espresse anche con disperazione, potrebbe esserci mai stato un amore incompiuto? Poesia dove si inquadra il vivere in una notte, una sorta di "carpe diem" passionale, esperienze che fanno comunque crescere, e purtroppo talvolta lasciano anche cicatrici. Ben scritta come tuo solito.
  • Rocco Michele LETTINI il 08/01/2013 18:48
    E POI DIMENTICARSI... È IL REALE QUOTIDIANO... A COTANTA PASSIONE SOLO UN EFFUSO DI DELUSIONE... NEL SUO ACUTO UNA PROFONDA REALTA'... IL MIO ELOGIO LAVINIA

8 commenti:

  • Anonimo il 22/05/2014 08:28
    Bei versi! Suscitano un po' di amarezza...
  • Marco Briz il 27/09/2013 23:12
    C'è tutto... mi piace veramente tanto. Ben scritta. Bravissima
  • Raffaele Arena il 11/02/2013 23:45
    Non ricordavo di averla già commentata. Vorrei solo rilevare una considerazione nello stile, al dilà del contenuto. Manca la punteggiatura, che in una poesia vale quanto una parola, e forse anche qualche capoverso. Per il resto opera di pregio.
  • stella luce il 10/01/2013 17:49
    passione di un amore che forse non può essere vissuto... stupenda
  • viola il 08/01/2013 22:18
    Una notte e poi dimenticarsi... quanto male fa. Bellissimi versi anche se amari.
  • loretta margherita citarei il 08/01/2013 19:54
    molto bella ed intensa piaciutissima
  • Alessandro il 08/01/2013 16:43
    "Soffici dita che acchiappano storie di cicatrici". Ingegno e passione mirabilmente miscelati.
  • augusta il 08/01/2013 14:56
    la chiusa mi piace...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0