accedi   |   crea nuovo account

Io non so

Sola,
nel mio cantuccio sto
e desideri più non ho.
Anche i sogni mai realizzati
coi desideri si son dileguati.
Come grosso macigno,
il tempo m'opprime
e la speranza
pian piano sopprime.
Fiacca e spossata,
mi sento avvilita,
in oscuri meandri
mi sono smarrita.
Pervaso è il mio corpo
da pesante torpore,
starei a dormire
per ore ed ore.
Fuori c'è il mondo
che non oso guardare,
quello che vedo
mi fa star più male:
gente che corre
e non sa dove andare;
qualcuno,
tra i rifiuti
qualcosa a cercare;
qualcun altro,
un vecchio indifeso
assale,
per pochi euro
infin rapinare...
tutti,
le spalle
ci dobbiam ben guardare.
Io non so bene,
perché o chi,
abbia ridotto il mondo così!

 

1
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/01/2013 18:32
    Un testo introspettivo molto significativo e profondo. Intense descrizioni, accompagnate da metafore davvero incisive, completano il valore della pubblicazione. Molto condiviso nel suo emblematico contenuto.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/01/2013 18:15
    LA CONTROFIRMEREI CELERMENTE... TAL E TALTA È LA VERITA' EFFUSA DA QUESTO TUO FANTASTICO VERSEGGIO... È SEMPRE PIACEVOLE RECENSIRTI STEL... IL MIO ELOGIO E IL MIO AUGURIO DI BUON ANNO...

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 10/01/2013 20:09
    il mondo nn è certo bello, la crisi, la povertà in aumento, etc etc, condivido la tua amarezza, apprezzata molto
  • Anonimo il 10/01/2013 17:59
    Se la nostra reazione, Stelsamo, fosse solo l'avvilimento, aggiungeremmo male al male. Invece, più c'è morte e degrado attorno a noi, più dobbiamo sentire l'esigenza profonda di respirare bellezza, bontà, amore. Non sono pochi, credetemi, coloro che hanno voglia, intenzione seria, concreta di reagire al profondo degrado cui è giunta la nostra Italia, iniziando un cammino nuovo di operosa risalita. Verso orizzonti degni del nostro Paese migliore. CORAGGIO! Conta, assolutamente conta la partecipazione generosa di ognuno. A cominciare dalle prossime elezioni... Tanto per essere subito concreti, non vendere solo fumo, specie quello delle critiche negative generiche. DANNOSISSIME. INGIUSTE: perchè colpiscono solo coloro che NON LE MERITANO.
  • Anonimo il 10/01/2013 17:19
    un mondo che non conosciamo più, che ci sta stretto... credo che molti di nio la pensano come te hai ben rappresentato il vivere opprimente di un sistema che ci schiaccia... bella
  • Alessandro il 10/01/2013 13:27
    Morte del desiderio e senilità precoce, circondati dalla rovina sociale ed emotiva. Molto sentita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0