accedi   |   crea nuovo account

Fiore senza tempo

Petali che non scendono giù
si aprono al sole
di un mattino senza brina.
Da lontano, vento caldo che porta
foglie di altra terra e aria,
ultimi stralci di un inverno che non c'è più.
Cammini per il viottolo,
non hai l'ombrello, né orologio,
solo il bastone che ti sorregge
e pensi alla tua lunga vita trascorsa
tra libri e ricerche.
Remoto è il tempo
quando scrivevi con il calamaio,
leggevi opere in manoscritti
e scrivevi di nascosto sui giornali.
Sogni di libertà, di uguaglianza
danzavano nella tua mano.
Ora parli piano ma conservi lo sguardo
che incontrava e ammirava
chi di raggiungerti sognava
ma mai arrivava.

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 10/01/2013 23:36
    FANTASTICA E RIFLESSIVA LA QUARTINA DI CHIUSA...

5 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 10/01/2013 23:32
    UNA SEQUELA DI VISSUTO MIRABILMENTE CORREDATA IN UNA DEDICA SINGOLARE ET EMPITA DI CARISMA POETICO... LA MIA LODE MARIANNA...
  • Fabio Magris il 10/01/2013 23:17
    Bellissimo il paragone ad un fiore senza tempo. E una bella descrizione che sembra un dipinto. Una persona che ha vissuto, sognato... Una persona che tanti hanno ammirato e cercato di imitare...
    Bellissima chiusa. Complimenti.
  • Giorgio Thieme il 10/01/2013 22:39
    Molto bella, poetica e nostalgica
    Sono le poesie che più mi piaccioni
  • loretta margherita citarei il 10/01/2013 19:40
    molto apprezzata complimenti
  • Alessandro il 10/01/2013 19:24
    Un fiore eterno che non appassisce mai, non nel corpo ma nello spirito.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0