PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fiore senza tempo

Petali che non scendono giù
si aprono al sole
di un mattino senza brina.
Da lontano, vento caldo che porta
foglie di altra terra e aria,
ultimi stralci di un inverno che non c'è più.
Cammini per il viottolo,
non hai l'ombrello, né orologio,
solo il bastone che ti sorregge
e pensi alla tua lunga vita trascorsa
tra libri e ricerche.
Remoto è il tempo
quando scrivevi con il calamaio,
leggevi opere in manoscritti
e scrivevi di nascosto sui giornali.
Sogni di libertà, di uguaglianza
danzavano nella tua mano.
Ora parli piano ma conservi lo sguardo
che incontrava e ammirava
chi di raggiungerti sognava
ma mai arrivava.

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 10/01/2013 23:36
    FANTASTICA E RIFLESSIVA LA QUARTINA DI CHIUSA...

5 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 10/01/2013 23:32
    UNA SEQUELA DI VISSUTO MIRABILMENTE CORREDATA IN UNA DEDICA SINGOLARE ET EMPITA DI CARISMA POETICO... LA MIA LODE MARIANNA...
  • Fabio Magris il 10/01/2013 23:17
    Bellissimo il paragone ad un fiore senza tempo. E una bella descrizione che sembra un dipinto. Una persona che ha vissuto, sognato... Una persona che tanti hanno ammirato e cercato di imitare...
    Bellissima chiusa. Complimenti.
  • Giorgio Thieme il 10/01/2013 22:39
    Molto bella, poetica e nostalgica
    Sono le poesie che più mi piaccioni
  • loretta margherita citarei il 10/01/2013 19:40
    molto apprezzata complimenti
  • Alessandro il 10/01/2013 19:24
    Un fiore eterno che non appassisce mai, non nel corpo ma nello spirito.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0