PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

TI ARRENDI...

È angoscia...
ogni goccia
di sangue
che scivola
nelle tue vene

È sogno
il rivolo rosso
che nella tela
macchia
l’ordito e la trama


E ‘dolore
quel pugno che
un diavolo nero
ha sferrato
al tuo ventre

In silenzio
uno spirito in pena
ti ruba la forza
lasciandoti molle
la carne e la mente

Svuotato...
un urlo ingoiato,
impotente...
ti arrendi

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 07/11/2007 10:02
    Un’organica indagine sulla personalità che evidenzia la piena maturità artistica. Con versi coraggiosi e sibillini il poeta riesce a scovare nel proprio animo e in quello altrui momenti in cui la coscienza segreta viene alla luce sofferta, ma soddisfatta di aver superato un’analisi difficile e non comune.
  • b f il 30/07/2007 09:39
    Anche questi sono momenti che fanno parte della vita. MI piace come scrivi. Un abbraccio
  • sara rota il 27/07/2007 14:26
    Molto piena di patos questa tua poesia... ma soprattutto di arrendevolezza... una non voglia di vivere... una perdita di speranza che spero presto riacquisterai... Un abbraccio.
  • roberto mestrone il 27/07/2007 14:13
    Angoscia... sogno... dolore... silenzio... vuoto...
    ... E il cuore s'arrende!
    Brava Patrizia!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0