PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non so più piangere

So soffrire, ancora provare tristezza,
sono sentimenti che nessuno sa dimenticare;
è come quando impari ad andare in bicicletta,
dopo aver imparato è impossibile scordarsene.
La vita è uguale, dopo che hai imparato a soffrire,
anche dopo un lungo periodo di estrema felicità,
non sai scordarti di come si soffre...
E di nuovo ricomincio a sprazzi a provar sofferenza,
fare brutti pensieri e sentirmi stupido, ma insicuro.
Ma non so più piangere, non riesco più a farlo...
Forse ho perso l'esperienza o forse voglio solo reagire,
andare avanti con i miei giorni e sapere che va tutto bene;
a volte però piangere servirebbe a tutti, specialmente a me.

 

2
8 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuliano cimino il 15/01/2013 00:26
    e allora piangi sfogati se ne hai bisogno. vedrai che il tuo Sole non tarderà ada arrivare Nobile poeta
  • Anonimo il 11/01/2013 20:10
    A volte serve, quel pianto liberatorio... poi si può affrontare la vita col cuore un po' più leggero... Bellissima e intensa... Ciao Gianni!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 11/01/2013 18:53
    LE LACRIME A VOLTE SI PROSCIUGANO... MA COME UNA FERITA LASCIA LA SUA CICATRICE... È QUESTO CHE EVINCO DAL TUO PROFONDO VERSEGGIO...

8 commenti:

  • augusta il 13/01/2013 09:32
    piangere serve moltissimo nel bene e nel male...è liberatorio... 1 beso
  • stella luce il 12/01/2013 23:18
    piangere serve sempre... ma caro amico quando si vive nella gioia di un caro amore come è il tuo non guardare alle sofferenze ma prendi forza dal tuo amore e vivi senza paura del dolore, forse arriverà o forse no... ma adesso sorridi e non pensare a piangere...
  • Alessandro il 12/01/2013 11:30
    Emozioni esaurite come le lacrime, incapacità di reagire. Momenti di stallo duri per tutti, quando uno sfogo è davvero necessario. Piaciuta
  • loretta margherita citarei il 11/01/2013 19:17
    gradevole poesia complimenti
  • Anonimo il 11/01/2013 18:30
    Si vede che non hai pianto abbastanza da piccolo per imparare a ricordarlo!
  • Auro Lezzi il 11/01/2013 16:17
    Gianniiiiiiiiiiiii... Per ora pensa ad andare bene in bicicletta e soprattutto a non cadere!!!
  • Anonimo il 11/01/2013 16:13
    Piangere fa bene a volte... fa crescere.
  • Anonimo il 11/01/2013 14:56
    Amico, all'età che ho, di "voglie di piangere" ne ho avute anch'io e non poche, ma ti assicuro che la cosa più bella ed utile da fare, quando si è sofferto a lungo, è dire: Adesso basta! Poi, con uno scatto ricco di energia salutare, alzarsi da terra e mettersi finalmente a fare qualcosa per cui valga veramente la pena di vivere. Non è facile, d'accordo, ma è talmente bello! Ti può cambiare tutta l'esistenza successiva. Con non poco guadagno anche di chi ti sia vicino.
    A U G U R I!!! Vera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0