PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Endecasillabo

Undici versi ritorti
camminavano come morti,
danzando in rime sparse
su vecchi fogli sporchi,
lasciando che trascorse
l'inutile tempo andato,
quando un riso scampato
sembrava un dono abbandonato.

Undici versi ritorti,
intrecciati capelli di segni
d'ignorante penna pregni,
camminavano come morti
lungo queste valli
di ventri molli e satolli.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/01/2013 20:10
    UN TOCCO DELLA TUA CREATIVITA' NON È MAI SUPERFLUO... IL MIO ELOGIO SILVIA

2 commenti:

  • Alessandro il 12/01/2013 11:35
    Un canto malinconico sulla natura stessa dell'endecasillabo, non a caso il metro più famoso al mondo.
  • loretta margherita citarei il 11/01/2013 19:13
    sempre brava coplimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0