PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una sera io e te

Ho riso divertito
davanti un film demodè,
tu ti addormentavi, scrutavi

ed è stato semplicemente
un momento infinito
di pace e serenità.

Nel corso di questa fatica
questo camminar a stento
tra poche gioie, tormento.

E così spenta la tivù
ti lascio dormire tranquilla
ti guardo con occhi d'anguilla

ancor col miele mia amata
son addolcito dalla tua presenza
in questo gioco serio, di cui

non potrei farne senza.
Ti penso, ti bacio, spengo la luce
da un altra stanza

come fossimo abbracciati
ascolto il tuo respiro preoccupato
di quel che capita, tra distrutto e creato.

Come un anima ma anime diverse
ti sento soffrir d'amore
e delle mie traversìe

sei una persona speciale
sei ciò che provo di buono
e anche di sbagliato,

per quello che sono.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/01/2013 00:57
    Ti penso, ti bacio, spengo la luce
    da un altra stanza...

    ROMANTICISMO DI CHI AMA SGORGATO AMOREVOLMENTE CON VERSI INTRISI DI VELATA MALINCONIA... IRONIA DI CHI SOFFRE... LA MIA COMPRENSIONE RAFFAELE...
  • Anonimo il 12/01/2013 21:52
    Un amore intenso e travolgente della durata di una notte, ma che si perpetua nell'Infinito, diventando un'unica Fiamma Eterna... Bellissima emozionante e molto molto dolci i versi... Complimenti piaciuta molto!!!

2 commenti:

  • Francesca La Torre il 13/01/2013 06:10
    "della tua presenza, in questo gioco serio", non potrei farne a meno. Tutto questo e' bellissimo e non ha bisogno di commenti. Piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 13/01/2013 04:28
    molto dolce e intensa, piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0