accedi   |   crea nuovo account

Non correre pensa a me

sento il sapore della carne strappata
è necessario arrivare al sangue per comprendere
chi mette il magnete corri e pensa a te vicino al suo cuore
e schiaccia a tavoletta
chi lascia che le lacrime dei bambini scorrano lungo la porta di casa
poi si ritrova col suo bel magnete vuoto
piano piano
le considerazioni del cuore si mutano in preghiera
e d'incanto anche le preghiere svaniscono
e si mutano in ringraziamento
e poi non c'è più distanza tra chi ringrazia ed il suo oggetto
il passato che pesava sullo zaino
non esiste davvero
adesso i bambini piangono di gioia
perchè le madri sono finalmente sincere
la carne ha il suo bravo sapore
e la piccola fotografia a corredo del magnete non correre
sghignazza e non pare riuscire a fermarsi.

 

2
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 13/01/2013 15:49
    Fortemente criptica nel contenuto e audace nella forma. L'incoscienza di chi va a tavoletta, incurante di danni e sofferenze.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0