accedi   |   crea nuovo account

Sogno e son desto, sfinimento

Intaglio pezzo di legno
sensibilità in parole
per dargli forma
raggiungere il tuo cuore,

e trasformazione.

Dal concreto al virtuale
per la via dell'illusorio reale,
da apparenza

in complessa forma
cangia eterna via etere
eterea ed étnica.

Ma poi dissolta
via cavo o per rete
digitale, analogica

e satellitare.
Ed extra terrestre
umano che il soffrir

ci porta sempre
e il cuor si sbriciola
senza pezze,

per ritrovar strade
di sentimento
coraggio e paura,

tormento.

Mi addormento.

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/01/2013 02:22
    L'ADDORMENTARSI IN UN SOGNO ILLUSORIO PER RITROVARE UNA REALTA' ASSENTE... SORPRENDENTE NEL SUO FANTASIOSO PENSIERO... IL MIO ELOGIO RAFFAELE...
  • Alessandro il 13/01/2013 22:09
    Un'illusione che trascende il concetto di reale e virtuale. Il soffrire umano non ha via di scampo e sbriciola il cuore. Chiusa tra la resa e la spossatezza. Davvero bella.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0