PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In solitudine

Tessitore di tela
di sogni cangianti
una voce nel cuore suona
nasconde sentieri
nei miei pensieri.

Sei tu che mi vieni in mente
non sono io che ti penso
in armonia pacata
sconosciuta vai
mia principessa
nel dolore e nella bellezza
con amore
mendico
nell'impeto esultante
turbato negli affanni.

Dona gemito di solitudine
dolcezza in pianto
fantastico pensiero
che accarezza i riccioli sulla nuca
sulle ali della fantasia.

Sento in me beato il tuo amore
sorriso diletto
con affanno
e se dovessi perderti

troppo languore nel patire.

La tua patria non è la mia.

 

4
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 17/01/2013 14:02
    Una splendida dedica, bellissimo inizio, quasi toccante la parte centrale, affascinante la chiusa. I miei complimenti, apprezzatissima.

5 commenti:

  • laura il 28/01/2013 11:16
    una poesia molto intensa! "Sei tu che mi vieni in mente
    non sono io che ti penso"
    la mente non può evitare di andare verso colui che si ama! bella poesia complimenti piaciuta molto ciao
  • Anonimo il 26/01/2013 13:09
    a volte la solitudine... ci avvolge ci protegge quasi da affanni... molto sentita ed apprezzata bella
  • stella luce il 18/01/2013 08:02
    Sei tu che mi vieni in mente
    non sono io che ti penso
    ... versi molto belli...
  • Anonimo il 15/01/2013 10:02
    Molto bello il tuo pensiero espresso con l'originalità propria del tuo pensare. Complimenti!
  • Alessandro il 15/01/2013 00:41
    La nostra mente solitaria che tesse una ragnatela. Chiusa di una apprezzabile cripticità. Molto carina.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0