username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Parla

Se ho sempre detto tutto, forse ho fatto male
è più difficile ascoltare che parlare
è molto più saggio aspettare le parole degli altri
per capire anche te stessa, per guardarti dentro.
Troppe volte ho aperto il mio scrigno segreto,
i miei pensieri profondi, le mie attese
e tu non volevi capire, rispondevi a monosillabi
sì , no: la tua risposta laconica.
Le mie parole erano come la piena del fiume
superavano sbarramenti di rami, di foglie
distruggevano tutto senza consapevolezza.

Parla, amore mio, dimmi che sei vivo
dimmi che esisti, che puoi lenire le ferite:
il silenzio mi opprime, mi fa sentire inutile.
Solo quando me ne vado ti accorgi di me
e mi dici" mi manchi".
Io non sono un ornamento della tua vita
parla, ti prego, io ti ascolto, in silenzio.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • stella luce il 18/01/2013 07:18
    odio il silenzio, soprattutto quando a farlo è la persona che si ama... versi che mi somigliano per il modo di essere, ma spesso il troppo scoprire il nostro scrigno ci rende vulnerabili ma veri... per cui resta ciò che tu sei parla e parla e parla... forse se lui ascolta capirà il tuo amore e... smetterà il suo silenzio...
  • Anonimo il 16/01/2013 13:50
    COSA siamo per coloro che spesso amiamo così tanto, COSA???...
    Saggio sarebbe che ci dessimo sempre noi la risposta, piuttosto che continuare a soffrire inutilmente dei persistenti silenzi altrui.
  • augusta il 16/01/2013 11:34
    non si possona dare consigli... forse il tempo rimedia... 1 beso
  • marcello moiso il 16/01/2013 10:41
    Eppure.. dal silenzio arrivano a volte, risposte innaspettate.