username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ma

Ora che non sei più,
sei solo in me..
come io fui in te.

Nel silenzio..
mi osservi muta.
Mai donna
fu di più amata.

Cammino solo,
la tua luce illumina
il mio cammino
o madre mia..

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/01/2013 19:10
    Niente è eterno, purtroppo, ma finchè la memoria ha vita, ogni nostra cara presenza, ogni profumo, ogni oggetto, rivive con noi nel ricordo. Bellissima. Chi poi, possiede il dono di saper graffiare con l'inchiostro la carta, fa assaporare anche agli altri le proprie emozioni. Un caro saluto!
  • Anonimo il 17/01/2013 16:07
    Quando la poesia assume i toni della più intima aderenza ad un affetto eterno, specie se risponde a quello di una madre, ho sempre paura di commentare per non correre il rischio di inficiare la corretta e personale ispirazione di chi è l'autore o l'autrice. Mi limito a registrare l'estrema pulizia del verso e la sua ficcante penetrabilità nel coinvolgimento di chi legge.
    Ti seguo sempre con molto interesse.
    Ciao
    Aurelio

4 commenti:

  • Alessandro il 17/01/2013 12:43
    Dedica tenera senza risultare sdolcinata.
  • Francesca La Torre il 17/01/2013 12:14
    Stupenda, non e' da tutti i figli maschi parlare cosi' della madre, magari lo pensano, ma non hanno il coraggio semplice del vero amore come l'hai avuto tu di manifestarlo per iscritto. Complimenti.
  • marcello moiso il 17/01/2013 12:00
    Grazie Laura...
  • laura il 17/01/2013 11:50
    Molto bella! La mamma ci guida sempre nella vita, lei è con noi anche quando purtroppo ci lascia. La sua luce non si spegnerà mai e basta chiudere gli occhi per sentirla nel nostro cuore! Mi ha commossa questa tua poesia! ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0