accedi   |   crea nuovo account

La veste sbarazzina

Di quella scarpa rossa,
che giaceva abbandonata
come carta malamente imbrattata
nel crinale verde d'una fossa,
rimarrà unica foto.

Di quel che furono le grida
solo udiron questi tronchi scuri,
taciti maschi compiacenti
paludati nei loro sacramenti.

Di quella lei resupina
quella veste troppo sbarazzina.

 

5
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/01/2013 08:31
    mammamia ti entra dentro e ti devasta, bravissima!!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 17/01/2013 23:26
    UN GRIDO CHE PARTE DAL SOFFERTO... TOCCANTE NE LO SUO ACUTO... LA MIA LODE SILVIA...

6 commenti:

  • silvia leuzzi il 25/01/2013 22:23
    Grazie Fri sono felice che ti piaccia
  • Anonimo il 18/01/2013 10:24
    Un tema molto forte espresso con profonda leggerezza. Bravissima!
  • silvia leuzzi il 18/01/2013 09:47
    Grazie ragazzi è con sommo piacere accolgo i vostri commenti, oltre a quello di Loretta sempre puntuale e attenta. Ho piacere di aver destato emozioni soprattutto agli uomini, nostri compagni di viaggio su questo globo e non nemici mai, perchè queste brutture se addolorano me come donna, non possono risultare insopportabili ad un uomo, se è tale. Due righe per Fabio: non traggo tale drammaticità da esperienze personali ma dalla cronaca quotidiana, grazie grazie a tutti
  • Fabio Magris il 17/01/2013 23:32
    Mi sa che questa poesia nasconde una tragedia che ci descrivi in modo quieto ma che io percepisco quale urlo violento.
  • Alessandro il 17/01/2013 17:54
    Tema forte ma trattato con incomparabile lirismo. Mette i brividi con stile.
  • loretta margherita citarei il 17/01/2013 17:30
    molto apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0