accedi   |   crea nuovo account

Assestamenti di espressione

Quanti brandelli di me ho perso in questa vita
Dio solo lo sa

Amore

nei Tuoi occhi
incalzanti

fraseggiano

meravigliosi istanti

vocali in stoffa
fra lane sete e cotoni
danzano
senza nessuna sintassi in liane assettate di selvaggi cotogni

su un letto di consonanti aspre e profumate
mi appari nuda poesia
in chiarori d'alba

il cielo del mio essere voce
si ricompone
nella trasparenza dei Tuoi versi

di quel vestito azzurro di quella bocca da sogno

che porti in legno di bosco in acqua di mare in terremoti di sole

nell'affabile chioma del Tuo sorriso

valli
avvalli di deliziosi mirtilli

in cui nell'anima di profondi respiri

a prezzo di un silenzioso delitto

vale la pena di teneramente affondare

 

6
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/01/2013 19:28
    Dolcezza struggente e sapienti giochi di parole per belle metafore ricche di delicatezza... Versi aulici per sentimenti profondi... In te c'è l'anima del bravo poeta che riceve giornalmente un'ottima linfa ispiratrice. Complimenti Vincenzo Bellissima!!
  • Rocco Michele LETTINI il 18/01/2013 15:08
    DA LO PRIMIERO VERSO TUTTO UNO SCORRERE AMOREVOLMENTE FORGIATO... IL MIO ELOGIO VINCE'...
  • Alessandro il 18/01/2013 13:33
    I più sensibili vivono nell'erosione, perdendo brandelli di sé lungo il cammino. Per questo ci completiamo solo nell'amore. Bel verseggio.

3 commenti:

  • karen tognini il 18/01/2013 17:45
    Meravigliosa malinconica poesia.. i tuoi versi sono unici.. grande Vince!!!!
  • Anonimo il 18/01/2013 15:14
    "Quanti brandelli di me ho perso in questa vita
    Dio solo lo sa..."

    per ritrovar qualcosa bisogna perdere qualcos'altro...è sempre così.

    Bellissima e condivisa Vincè!
  • Anonimo il 18/01/2013 13:31
    Sì affondiamo negli occhi incalzanti, senza le calze, in un delitto al mirtillo e recuperiamo i nostri pezzi, magari ne faremo una pezza.
    Evviva l'amore malgrado il dolore!
    Bravissimo Vincè.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0